Archivio tag: compravendita di diamanti

La compravendita di diamanti conviene: ecco perché!

La compravendita di diamanti oggigiorno si rivela conveniente più che mai. Diversi i motivi alla base: in primo luogo, i diamanti sono un bene rifugio, caratterizzato da una crescita complessivamente stabile del capitale investito. Non è un caso se i diamanti da investimento appartengono ad un mercato decisamente rinomato che a livello internazionale non conosce il significato della parola crisi.

Ma non è tutto. La compravendita di diamanti si rivela soluzione eccellente per tutti i risparmiatori, seriamente intenzionati a guadagnarci su nel medio-lungo termine, allontanandosi da minacce economiche quali crisi di natura finanziaria, cambiamenti nello scenario politico, svalutazione ed inflazione. Ci si può rivolgere ai diversi compro diamanti a Roma come nelle altre città italiane per investire in diamanti.

Rarità, esclusività ed unicità: tre valori aggiunti per i diamanti

I diamanti sono pietre preziose eterne che hanno nella loro rarità, nella loro esclusività e nella loro unicità i tre principali valori aggiunti. In riferimento alla rarità, è sufficiente sapere che solamente il 20% dei diamanti estratti presenta un livello qualitativo degno di essere considerato dalle gioiellerie. I diamanti da investimento, sotto questo punto di vista, si rivelano ancora più esclusivi, visto che rappresentano meno del 2%. In termini di unicità, i diamanti sono davvero belli a vedersi: uno spettacolo della natura che vale la pena di ammirare.

Perché ha senso investire in diamanti?

Riassumendo, ecco i principali motivi per cui investire in diamanti si rivela scelta saggia:

– Sicurezza dei rendimenti

– Non tassabilità: non occorre dichiarare le plusvalenze

– Bene di libera circolazione

– Salvaguardia del patrimonio personale

– Bene al portatore, semplice da trasformare in denaro

– Quotazione in costante aumento per via dell’esaurimento delle miniere

– Mancanza di incidenza di fattori di natura valutaria e politica

– Liquidabilità universale su scala internazionale, anche a fronte di situazioni critiche a livello politico e sociale: conditio sine qua non è la presenza di un certificato accettato ovunque a livello mondiale

I diamanti con colori saturi: quelli su cui vale la pena investire

Per ciò che concerne l’investimento in diamanti, si tenga conto che colore è sinonimo di bellezza. Nello specifico, sul mercato si trovano diamanti di ogni colore dell’arcobaleno e non solo: blu, rosso, viola, porpora, verde, arancione, giallo, rosa. Quelli dai colori saturi sono quelli che valgono di più. Il motivo? Duplice: sono un capolavoro della natura e sono rarissimi. Appena lo 0,01% di quelli estratti in miniera presenta colori saturi.

Trattandosi di un mercato di nicchia, i diamanti con colori saturi oggigiorno garantiscono un rafforzamento dello status symbol dell’investitore che ha notevoli capacità economiche. Da oltre 5 anni, la domanda relativa ai diamanti con colori saturi è in forte crescita e si prevede che per il prossimo ventennio, in mancanza di fonti di estrazione, l’offerta dei diamanti sia destinata ad andare incontro ad una sostanziale diminuzione. Ergo, possedere questo bene rifugio sarà ancora più esclusivo e di anno in anno vedrà il suo valore aumentare a 2 cifre.