Archivio dell'autore: admin

Cosa valutare quando si chiede un mutuo

Comprare una casa è uno degli acquisti più costosi che facciamo nella nostra vita, quindi la scelta del mutuo giusto è fondamentale. Tuttavia, con migliaia di mutui diversi là fuori può essere abbastanza scoraggiante per decidere.

I consulenti ipotecari saranno in grado di aiutarvi a guardare le vostre circostanze finanziarie e adattare di conseguenza un prodotto adeguato. Ma prima di prenotare un appuntamento, cerca un mutuo con l’aiuto dei servizi google sui migliori acquisti ipotecari per darti un’idea migliore di quale tipo di tasso e di offerta ipotecaria dovresti puntare.

Tariffe e pagamenti

Quando si sceglie un mutuo, si dovrebbe sempre guardare le tasse allegate al prodotto. Alcune delle tariffe più basse disponibili possono comportare forti commissioni, quindi dovrai calcolare esattamente quanto pagherai.

Pensa a come intendi pagare tutti i costi associati al mutuo. Alcuni istituti di credito ipotecario chiederanno anticipatamente le commissioni di costituzione, mentre altri li aggiungeranno al costo del vostro prestito, il che significa che vi saranno addebitati interessi per la durata del mutuo. È quindi necessario decidere quale sia l’opzione più adatta per le circostanze.

Molte offerte di mutuo dai migliori brand reputation di banche, ti legheranno per un periodo di tempo concordato, il che significa che se esci dall’accordo presto ti verrà inflitta una penalità di rimborso . Assicurati di essere a conoscenza di quanto a lungo sei legato e pensa a come le circostanze possono cambiare nel periodo. Le penali per il rimborso anticipato possono essere molto alte e non si desidera incorrere in ulteriori addebiti del dovuto.

Una volta che il contratto ipotecario iniziale termina, è necessario verificare quali costi verranno addebitati se si desidera passare a un altro istituto di credito. Alcuni istituti di credito fisseranno la tassa di uscita all’inizio, mentre altri faranno pagare quello che vogliono al momento dell’uscita.

Flessibilità e facilità di applicazione

A seconda delle circostanze, è possibile che si adatti a un mutuo che consente di pagare in eccesso, sottopagare o prendere ferie di pagamento. È quindi possibile adattare le rate del mutuo in base alle proprie esigenze.

Ultimo ma non meno importante, quando hai trovato l’ipoteca giusta per te, assicurati di guardare il modulo di domanda prima di firmare sulla linea tratteggiata. Fai attenzione che alcune applicazioni online richiedono molto tempo per essere completate, quindi scegli il metodo con cui ti senti più a tuo agio – dopo tutto, potresti essere legato al mutuo per un lungo periodo.

Trasloco, come arrivare pronti al giorno dello spostamento!

Un’attenta organizzazione e una corretta pianificazione anticipata del trasloco, si sa, possono ridurre al minimo lo stress nel giorno dello spostamento. Ma come potersi avvicinare congruamente a questo giorno? A parte l’ovvio consiglio di trovare la migliore ditta specializzata mediante la consultazione della pagina di traslochi Roma prezzi, di seguito trovate alcuni spunti che potrebbero fare al caso vostro, suddivisi per “lontananza” dal giorno dell’operazione!

Iniziamo con il ricordare quel che dovreste fare 1 mese o 1 mese e mezzo prima del giorno del trasloco. È buona abitudine, considerata la difficoltà organizzativa che ne deriverebbe, confermare la data del trasloco e, se abitate in affitto, comunicare al padrone di casa la stessa data (immaginiamo abbiate già disdettato nei tempi previsti il contratto di locazione). Controllate poi la vostra assicurazione sulla casa e assicuratevi di avere la copertura dal giorno in cui vi trasferite nella vostra nuova abitazione.

Quindi, fate i conti con le nuove necessità di spazio. Se ritenete di essere in difficoltà, prenotate dello spazio di archiviazione “extra” per qualche giorno o per quanto avete bisogno. Comunicate altresì il vostro spostamento di residenza o di domicilio alle aziende che gestiscono servizi di pubblica utilità (energia elettrica, gas, acqua, ecc.).

E’ inoltre questo il periodo giusto per iniziare a liberarsi dei beni di cui non avete più bisogno. Decidete quali articoli possono essere portati in un luogo di beneficenza, quali possono essere venduti al mercatino e quali magari regalati vostri amici. Se avete bisogno di nuovi mobili o di tappeti, fate ora gli acquisti e gli ordini, impostando la consegna per quando vi trasferite.

Due settimane prima del trasloco è invece ora di fare qualche altra operazione preliminare. Iniziate pertanto con il confezionare in scatole di cartone con articoli non essenziali, come libri e vestiti non di stagione. Andate poi presso l’ufficio postale e organizzate l’inoltro della vostra posta verso il nuovo indirizzo: è un servizio particolarmente utile che vi permetterà di non perdere nemmeno una comunicazione in questo periodo di “migrazione”.

Se avete bambini o animali domestici, fate in modo che qualcuno si prenda cura di loro durante il trasloco. Anche se li amate, siamo certi che non vorreste averli intorno durante questo momento, considerato che è anche da tenere in conto il rischio che possano farsi male, perdersi, spaventarsi, e così via.

Fate poi una lista di tutte le persone che dovrebbero essere a conoscenza del vostro trasloco e inviate loro un’email o una lettera con il cambio di indirizzo (in altri casi basterà una semplice telefonata). Infine, contattate nuovamente la società di trasloco e confermate gli orari di arrivo, assicurandovi poi che il personale della ditta di trasloco abbia tutte le indicazioni utili per raggiungere il vostro nuovo indirizzo.

Organizzatevi in tempo per raccogliere le chiavi per la vostra nuova casa dall’agente immobiliare o dal venditore, e poi notificata alla banca il nuovo indirizzo per eventuali modifiche agli addebiti diretti e ordini permanenti.

Se avete dubbi e perplessità, parlatene con la ditta di trasloco: chi meglio del suo personale potrà assistervi?

Risparmia in assicurazioni: scegli un antifurto senza fili

Equipaggiare una casa con un sistema di allarme è diventato assai importante, specie negli ultimi anni, giacché si leggono sempre più frequentemente resoconti di fatti di cronaca e di famiglie che, oltre ad essere derubate, talvolta vengono pure malmenate da delinquenti. Proprio per questa ragione, è meglio farsi subito un’idea dei migliori antifurti senza fili disponibili in commercio, non scegliendo il proprio impianto unicamente in ragione del prezzo più basso o tra quelli i cui prezzi non sono in ottimo rapporto con la qualità. In questa maniera, potrai mettere al riparo la tua famiglia da eventuali malintenzionati, ma potrai pure difendere la tua privacy dall’intrusione nella tua dimora da parte di sconosciuti e, ancora, ottenere un risparmio in termini assicurativi.

Come potrai ben immaginare, la scelta di antifurti senza filo rappresenta senza alcun dubbio la soluzione più moderna, che permette non solo di evitare lavori in casa per l’installazione di un pannello elettrico cablato (e quindi, lavori di muratura), ma consente anche di velocizzare la messa in funzione del sistema di sicurezza, prevendo sin da subito eventuali minacce. Molte persone optano pure per il montaggio fai-da-te, anche se è sempre meglio affidarsi alle mani esperte di un professionista che sappia realmente predisporre in maniera corretta il tuo sistema di allarme, fornendoti tutta l’assistenza di cui puoi aver bisogno per ottenere una soluzione personalizzata.

Ad ogni modo, questa scelta prevede l’installazione di antifurti senza fili (o wireless): ciò significa che, questa soluzione, si potrà adattare perfettamente alla tua casa o al tuo appartamento, ma anche che sarà in grado di gestire la comunicazione tra le diverse parti con estrema facilità, attraverso le onde radio. Nonostante si possa pensare che vi siano delle piccole interferenze, ciò non significa che il funzionamento del sistema di antifurto è compromesso: sarà comunque necessario predisporre correttamente i vari componenti all’interno dell’ambiente, avendo cura di predisporre pure una buona connessione internet per il funzionamento corretto del sistema di antifurto privo di fili.

Come potrai ben immaginare, i sistemi di antifurto senza fili hanno un costo inferiore rispetto a quelli tradizionali, tant’è vero che – molto spesso – è possibile trovare delle straordinarie offerte che consentono di affrontare una spesa non eccessiva per installare nella propria abitazione un sistema di sicurezza di buona qualità. Se sei interessato anche tu a questa soluzione, devi comunque sapere che oggigiorno questi impianti senza fili sono stati resi ancor più precisi grazie alla possibilità di scegliere apparecchi a doppia frequenza e integrati di anti-jamming, diventando così ancor di più affidabili. In questo modo, il sistema d’allarme è funzionante e, soprattutto, può continuare ad azionarsi anche nel caso in cui si dovesse verificare un black-out.

Proprio come ogni sistema di allarme che si rispetti, anche gli antifurti per casa senza fili con centrale Siqura sono equipaggiati con un’apposita area in cui è possibile inserire una sim con i numeri predefiniti da contattare in caso di azionamento dell’allarme.

Ora non ti resta che metterti alla ricerca di un rivenditore di sistema di antifurto senza fili per poter capire meglio quale sia il modello più idoneo per la tua abitazione e, perché no, anche per il tuo ufficio. Questo tipo di sistema di allarme, difatti, è suggerito non solo per le abitazioni private, bensì pure per le attività commerciali od uffici che necessitano di maggiore sicurezza quando rimangono vuoti o chiusi per le ferie.

Adottando questi accorgimenti, potrai finalmente ottenere un consistente risparmio pure in termini assicurativi, giacché potrai adeguare la tua polizza, risparmiando del denaro per le spese correnti che, al contrario, puoi investire in un impianto che va pure ad accrescere il valore del tuo ufficio o della tua casa.

Le criptovalute balene: perché sarebbe meglio evitarle?

Quando parliamo delle criptovalute c’è da capire una cosa fondamentale; infatti, non molti mesi fa mesi fa, il bitcoin era il 90% del mercato, l’etehereum circa il 5% e tutti gli altri avevano una quota di mercato del 5%circa. Oggi tuttavia siamo quasi al 50% per i bitcoin e al 50% per gli altri. Il valore totale di tutte le criptovalute si è dunque quadruplicato e molto velocemente. Questa impennata è dovuta ad una serie di fattori e principalmente all’immissione sul mercato delle cosiddette “balene” che nel bene (per chi le propone) e nel male (per gli investitori), destabilizza il mercato. In riferimento a ciò, vediamo nel dettaglio cosa sono le balene e perché sarebbe meglio evitarle.

Cosa sono le balene e come vengono negoziate?

Le balene sono delle criptovalute che vengono immesse sul mercato da un gruppo di investitori che per la maggior parte è composto da cinesi. Ogni 500 bitcoin costano circa $ 1 milione. Queste “balene bitcoin” sono ora molto ricche e vorrebbero ridurre la loro esposizione al bitcoin, ma l’ultima cosa che faranno è andare in valuta fiat, dove avranno ritorni scarsi e dovranno poi pagare le tasse. In realtà, quello che vorrebbero fare è di ottenere i loro soldi dalla Cina senza che il governo lo sappia. Quindi stanno cercando di percorrere delle altre strade. Il motivo è che

se esce un gettone, probabilmente aumenterà di valore, tale da generare una maggiore ricchezza in bitcoin. I cinesi stanno acquistando qualsiasi di cripto valuta legittima ed il loro periodo di attesa è di 3 – 9 mesi circa, ovvero un lasso di tempo in cui sperano di raddoppiare i loro soldi e passare al prossimo gettone.

Questo atteggiamento in sostanza diversifica il loro portafoglio mantenendo al minimo i propri obblighi di reporting e fiscali. Le operazioni eseguite con questa strategia non fanno altro che impedire ai compratori naturali e sostenitori del progetto di comprare i gettoni con l’offerta iniziale. Se una balena può chiudere una vendita di gettoni e forzare l’emissione di nuovi token, blocca efficacemente il suo prezzo bitcoin per diversi mesi e non si preoccupa di quale gettone si tratta, a patto che sia legittima. Il tutto poi in attesa del momento propizio per prendere una decisione di vendita.

Negoziare le criptovalute con un broker affidabile

Per arginare l’irruzione costante sul mercato delle balene che in sostanza crea una situazione di stallo oltre che di panico per gli investitori, è importante che chi intende negoziare senza rischi le criptovalute deve affidarsi ad un broker di fiducia come ad esempi quello denominato STOFS, che tra l’altro propone anche un conto demo trading gratuito per i principianti. Ci vogliono circa 3 minuti per registrarsi e verificare un conto dopodiché è sufficiente finanziarlo ed iniziare a fare sia il classico trading che la negoziazione delle criptovalute legali.   La gamma di attività su tutti i conti include tra l’altro CFD su Forex, azioni, indici e materie prime.

STOF inoltre utilizza la piattaforma di trading MT4 ideale per tutte le opzioni di trading CFD. La piattaforma presenta un’interfaccia molto intuitiva con molteplici funzionalità sicure e protette. I commercianti hanno tra l’altro accesso ad un’esperienza decisamente migliorata, con opzioni alto / basso, scambi di 60 secondi o anche opzioni di trading di 5 minuti. La MT4 offre delle funzionalità complete per la creazione di grafici e per fare delle analisi di tutte le operazioni finanziarie. Gli ordini possono essere eseguiti immediatamente e i risultati sono istantanei. La piattaforma MT4 può essere scaricata per tutti i tipi browser, inclusi Windows, Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer, Safari, Android e dispositivi iOS.

 

Tutti i fondi dei clienti sono mantenuti in conti segregati. Infine va sottolineato che STOFS è regolato dalla CySEC e ha i diritti di interagire sul mercato italiano in quanto consociato alla Consob, ovvero la massima autorità che rilascia le licenze per operare in questo territorio senza alcuna restrizione.