Archivio mensile:Aprile 2019

Trasloco, come arrivare pronti al giorno dello spostamento!

Un’attenta organizzazione e una corretta pianificazione anticipata del trasloco, si sa, possono ridurre al minimo lo stress nel giorno dello spostamento. Ma come potersi avvicinare congruamente a questo giorno? A parte l’ovvio consiglio di trovare la migliore ditta specializzata mediante la consultazione della pagina di traslochi Roma prezzi, di seguito trovate alcuni spunti che potrebbero fare al caso vostro, suddivisi per “lontananza” dal giorno dell’operazione!

Iniziamo con il ricordare quel che dovreste fare 1 mese o 1 mese e mezzo prima del giorno del trasloco. È buona abitudine, considerata la difficoltà organizzativa che ne deriverebbe, confermare la data del trasloco e, se abitate in affitto, comunicare al padrone di casa la stessa data (immaginiamo abbiate già disdettato nei tempi previsti il contratto di locazione). Controllate poi la vostra assicurazione sulla casa e assicuratevi di avere la copertura dal giorno in cui vi trasferite nella vostra nuova abitazione.

Quindi, fate i conti con le nuove necessità di spazio. Se ritenete di essere in difficoltà, prenotate dello spazio di archiviazione “extra” per qualche giorno o per quanto avete bisogno. Comunicate altresì il vostro spostamento di residenza o di domicilio alle aziende che gestiscono servizi di pubblica utilità (energia elettrica, gas, acqua, ecc.).

E’ inoltre questo il periodo giusto per iniziare a liberarsi dei beni di cui non avete più bisogno. Decidete quali articoli possono essere portati in un luogo di beneficenza, quali possono essere venduti al mercatino e quali magari regalati vostri amici. Se avete bisogno di nuovi mobili o di tappeti, fate ora gli acquisti e gli ordini, impostando la consegna per quando vi trasferite.

Due settimane prima del trasloco è invece ora di fare qualche altra operazione preliminare. Iniziate pertanto con il confezionare in scatole di cartone con articoli non essenziali, come libri e vestiti non di stagione. Andate poi presso l’ufficio postale e organizzate l’inoltro della vostra posta verso il nuovo indirizzo: è un servizio particolarmente utile che vi permetterà di non perdere nemmeno una comunicazione in questo periodo di “migrazione”.

Se avete bambini o animali domestici, fate in modo che qualcuno si prenda cura di loro durante il trasloco. Anche se li amate, siamo certi che non vorreste averli intorno durante questo momento, considerato che è anche da tenere in conto il rischio che possano farsi male, perdersi, spaventarsi, e così via.

Fate poi una lista di tutte le persone che dovrebbero essere a conoscenza del vostro trasloco e inviate loro un’email o una lettera con il cambio di indirizzo (in altri casi basterà una semplice telefonata). Infine, contattate nuovamente la società di trasloco e confermate gli orari di arrivo, assicurandovi poi che il personale della ditta di trasloco abbia tutte le indicazioni utili per raggiungere il vostro nuovo indirizzo.

Organizzatevi in tempo per raccogliere le chiavi per la vostra nuova casa dall’agente immobiliare o dal venditore, e poi notificata alla banca il nuovo indirizzo per eventuali modifiche agli addebiti diretti e ordini permanenti.

Se avete dubbi e perplessità, parlatene con la ditta di trasloco: chi meglio del suo personale potrà assistervi?